L'area archeologica comprende l'acropoli della città di Herakleia, fondata nel 433/32 a.C. e i santuari urbani.
Il parco archeologico accessibile in un'area molto ampia, è suddiviso in cinque sezioni e illustra il passaggio dell'uomo sul territorio dal Neolitico fino all'ultima fase della "romanizzazione", passando dalle civiltà italiche alla colonizzazione greca.
Herakleia è caratterizzata da un impianto urbanistico regolare di forma quadrangolare; gli assi viari assecondano la pendenza del terreno.
Della città, circondata da mura edificate nel IV a. C., si possono ammirare i resti di un tempio, di un santuario dedicato a Demetra composto da edifici di modeste dimensioni da cui proviene materiale votivo e resti di abitazioni e di fornaci dove si producevano oggetti ex voto di terracotta e ceramica di uso domestico